Torna sui Monti Iblei Fuoco! Food Festival

Andrea Alì (Ristorante Andrea di Palazzolo Acreide), Mattia Angius (Tipografia Alimentare di Milano), Marco Baglieri (Il Crocifisso di Noto), Cesare Battisti e Luca De Santi (Ratanà di Milano), Renato Bosco (Saporé di Verona), Antonio D’Angelo e Simone Masuzzo (Molo47 di Formentera), Bonetta Dell’Oglio, Roberto Di Pinto, Carmelo Floridia (Locanda Gulfi di Chiaramonte Gulfi), Sebastiano Formica (U’Locale di Buccheri), Bernardo Garofalo, Adriano Iemmolo (Laboratorio del Sapore di Modica), Takeshi Iwai (Ada e Augusto di Milano), Tony Lo Coco (I Pupi di Bagheria), Emiliano Lopez (Big Al di Roma), Cinzia Mancini (Bottega Culinaria di San Vito Chietino), Francesco Manuele (Nuova Dolceria di Ferla) Vincenzo Monaco (Corsino di Palazzolo Acreide), Valeria Mosca (Wood-ing di Milano), Giuseppe Oriti (Agriturismo Vecchio Carro di Caronia), Franco Pepe (Pepe in Grani di Caiazzo), Angelo Pumilia (Foresteria Planeta di Menfi), Gaetano Quattropani (Valentino di Palazzolo), Ninni Radicini (Casa Ciomod di Modica), Diego Rossi (Trippa di Milano), Giovanni Santoro (Shalai di Linguaglossa), Vincenzo Tiri (Pasticceria Tiri di Acerenza), Francesco Torre (La Mia Sicilia di Palazzolo Acreide), Virgilio Valenti (Brianteo di Burago Molgora), Jean Marc Vezzoli (Longoni di Carate Brianza), Luca Zampa (Sulle Nuvole di Milano), Giuseppe Zen (Mangiari di Strada di Milano), saranno i protagonisti Fuoco! Food Festival, la rassegna dei Monti Iblei, organizzata dall’associazione SiciliAmore, giunta alla seconda edizione, che si terrà domani 30 settembre a Buccheri, che fa incontrare cucina e agricoltura e ripropone una formula unica in Italia, pensata per promuovere un territorio ricco di tradizioni contadine e produzioni di qualità.

I cuochi, in arrivo da tutta Italia, si ritroveranno in un bosco per cucinare assieme con una sola regola: usare il fuoco! Niente attrezzature moderne ma il materiale che per tradizione si è sempre utilizzato in campagna: braci, griglie, pietre vulcaniche, tegole, anfore, cotture sotto terra. Per una cucina buona da mangiare e buona da pensare, ecologica, in grado di stimolare la condivisione e valorizzare i prodotti italiani.

La scelta dei cuochi è molto interessante. Ci saranno stellati come Lo Coco e allevatori-cuochi come Oriti, le trattorie moderne milanesi di Battisti e Rossi e quelle tradizionali di paese di Formica, le grandi pizze di Pepe e Bosco e i super panettoni di Tiri. Francesco Manuele, di Ferla, reduce della finale mondiale del gelato, ha creato un gelato apposta per l’evento, con fico d’india, melograno, zucchero d’uva e peperoncino. Con loro 30 piccoli produttori degli iblei, 10 cantine da tutta la Sicilia. In programma una serie di laboratori: sulle erbe selvatiche, l’affumicatura della carne da pascolo con Bonetta Dell’Oglio e Giuseppe Grasso, le cotture tradizionali del tonno fatte da Virgilio Valenti, i toscanelli, il controllo del fuoco con Sebastiano Formica, le moderne tecniche di estrazione del caffè, la preparazione nel bosco della salsiccia Presidio Slow Food di Palazzolo Acreide fatta da Gaetano Quattropani.

Assieme ai grandi cuochi ci saranno anche piccoli produttori.

L’evento, oltre a giornalisti e addetti del settore, è aperto a 100 appassionati. Il biglietto costa 50 euro e si prenota mandando una mail a info@fuocofoodfestival.it. Il ricavato servirà a creare un fondo per l’organizzazione di corsi sulla filiera agro alimentare rivolti ai giovani del territorio.

L’evento continua anche sabato e domenica pomeriggio a Sortino, dove dalle 17 alle 20, in occasione della Festa del Miele, ci saranno i laboratori di Fuoco! con una serie di appuntamenti legati dal filo comune del miele. Dal limone di Di Pinto fatto con lo spirito del miele al piatto sperimentale di cera commestibile di Mariasole Cuomo. Una serie di appuntamenti a ingresso libero che legano tradizione e innovazione.

Fuoco! si sviluppa con diversi eventi in tre comuni di montagna del siracusano: Buccheri, Palazzolo Acreide e Sortino, paesini conosciuti per il barocco e l’agricoltura di qualità. Partner dell’evento: Naturalia, Ferrarelle, Feudo Maccari, Moak, Callipo, Valentino Catering, Gerratana, Global System, Parcallario, Frantoio Sallemi, Vernera, AllevaBio, Energetica Futura, Molino Soprano e Banca Agricola Popolare di Ragusa.

Info e biglietti su www.fuocofoodfestival.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *