Roy Paci, storie di pane, tromba e… gastrofonia

amici a ct

Con Marianna Chirdo, Massimo Marcer e Roy Paci

Fra le diverse sezioni contenute in questo blog c’è anche la musica (forse non ci avevate fatto caso)… Il motivo per cui l’ho inserita è stata la mia amicizia quasi decennale con Roy Paci, “musicista, cantautore, compositore, fondatore degli Aretuska e produttore discografico di Augusta” come io stessa ho scritto qualche anno fa sul mensile I Love Sicilia, che “nonostante siano passati parecchi anni, da quando ha attraversato lo stretto di Messina e nonostante le innumerevoli collaborazioni con personaggi di spicco nazionali e internazionali del mondo della musica, non ha mai dimenticato la sua terra”, anzi ce l’ha tatuata nel cuore!

E cosa c’entra la musica su un blog che parla di cibo e d tutto ciò che attorno ad esso ruota?

roy_n

Roy, oltre al grande amore per la musica ha un’enorme passione per la gastronomia che manifesta in diversi ambiti.

Infatti, non solo adora cucinare, ma a un certo punto della sua vita si è concentrato per dare maggiore importanza alla ricerca delle materie prime, perché “è importante sapere cosa si mangia e veicolare anche una scelta d’acquisto di prodotti che siano conformi alle regole di una etica del cibo”, tanto da diventare per questo ambasciatore Slow Food da oltre vent’anni, occupandosi soprattutto dei progetti di “Terra Madre” e “1000 orti in Africa”.

RoyPaci_Cecchetti (47 di 62)-2

Ha inoltre ricevuto la laurea honoris causa dall’ “Accademia del Peperoncino” di Diamante, una delle poche accademie al mondo del peperoncino, per la diffusione della cultura piccante nel mondo, cultura che ha ricevuto fin dalla nascita quando, ancora neonato gli è stata curata la pertosse proprio col peperoncino!

Ha poi trovato il modo di unire le sue due grandi passioni, musica ed enogastronomia, infatti, ha tenuto all’università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (il cui presidente onorario è Carlo Petrini, il fondatore di Slow Food), una serie di lezioni sull’effetto delle vibrazioni nel cibo. E lo ha fatto esponendo i suoi studi approfonditi sulla “gastrofonia”, termine coniato da lui, in merito a quelli che sono stati gli esperimenti condotti con il cibo e la musica. Esperimenti molto specifici, condotti con strumenti appropriati, sulla sinergia tra la musica e il cibo, basati su uno studio primordiale delle emissioni delle frequenze dei corpi organici in natura, perché “qualsiasi cosa esiste in natura è figlia doverosa del suono”…

beerock-roy

È anche ambasciatore della birra artigianale e per soddisfare quest’altra sua passione ha realizzato assieme a Francesco Caprioli, una delle colonne portanti del panorama brassicolo pugliese, la beerock, la prima birra artigianale al mondo prodotta a fermentazione musicale…

IMG_6506

In sintesi, Roy Paci: “Gira il mondo, suona e canta. È un artista dalle lunghissime note biografiche che non dimentica le sue radici siciliane. E tutte le volte che può sottolinea, promuove, valorizza, il racconto dei sapori e dei saperi che ruotano attorno al cibo e al vino della nostra terra. Un diplomatico di cultura materiale

IMG_6503

Con questa motivazione ieri ha ricevuto la nomina come “Miglior Ambasciatore Siciliano del Gusto nel Mondo”, durante la nona edizione del Best in Sicily, l’evento ideato dalla testata giornalistica Cronachedigusto.it (con la quale ho iniziato la mia avventura in questo fantastico mondo e con cui ho collaborato per alcuni anni) “per individuare quanto di meglio produce la Sicilia dell’enogastronomia”…

IMG_6477

La sua premiazione è stata tenuta nascosta fino alla fine, anche se lo chef bistellato di Ragusa Ibla, Ciccio Sultano, prima di andare via a sorpresa ha detto che avrebbe voluto premiare lui Roy Paci… anche se il segreto è stato in parte svelato tutti i presenti hanno accolto con grande entusiasmo questo riconoscimento.

IMG_6507

Emozionato, ma soprattutto onorato per il premio ricevuto da Oscar Farinetti, parla della sua Sicilia e dell’importanza dell’educazione al cibo fin dalle scuole elementari, poi dice di sentirsi responsabile per un tale riconoscimento e che si impegnerà a portarlo in giro con onore assieme alla sua musica, e scherzando ammette di essere già pronto di ricevere lo stesso riconoscimento l’anno prossimo dato che Best in Sicily è acronimo di “bis”. Infine si conceda complimentandosi con Fabrizio Carrera direttore di cronachediguso per l’impegno che mette la redazione a dare grande importanza o megghiu da Sicilia!

IMG_6520

Fiera di avere quest’uomo nella mia vita e di condividere con lui la passione per la nostra meravigliosa Sicilia e per il cibo, un po’ meno per la musica… si vocifera che io sia stonata, prima o poi dimostrerò il contrario… forse!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *