Otto chef per ridare vita al Molino Soprano

molino soprano

Un evento da non perdere, per dare una mano alla famiglia Distefano, di Chiaramonte Gulfi, che si è contraddistinta nella ricerca e produzione di grani antichi, a ricostruire il Molino Soprano, distrutto qualche settimana fa da un incendio.
Otto chef , Vincenzo Candiano, Peppe Cannistrà, Pino Cuttaia, Carmelo Floridia, Sandro Pace, Claudio Ruta, Ciccio Sultano e Giovanni Santoro insieme ai produttori della Strada del Vino Cerasuolo di Vittoria si riuniranno il 17 febbraio alle 20.30 alla Locanda Gulfi  per una cena il cui ricavato servirà per l’acquisto di un’altra macina da affiancare a quella da poco già installata.

Molino_soprano-1

Gli chef hanno subito aderito all’iniziativa il cui obiettivo è contribuire a dare vita ad un progetto di territorio e di eccellenze.

La serata sarà allietata dal concerto dei Talèh.

Per info e prenotazioni, contattare direttamente la Locanda Gulfi che si trova in contrada Patria a Chiaramonte Gulfi, tel. 0932 928081. Mail: locandagulfi@gulfi.it

La serata ha un costo di 60€ a persona. Si può procedere al pagamento tramite bonifico sul conto corrente intestato a Francesco Distefano titolare di Molino Soprano: IBAN IT24D0503684440CC0071091039

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *