Dalla Puglia il giovane chef Giovanni Gigante

image-2

Ha 22 anni ma già ha una carriera di tutto rispetto. È Giovanni Gigante il giovane chef pugliese, che ha iniziato la sua esperienza lavorativa a 16 anni, in una sala ricevimenti del luogo. A 18 anni ha iniziato a lavorare al ristorante Vicolo Santa Lucia, all’interno dell’Hotel Carducci di Cattolica, con lo chef Stefano Ciotti e il sous chef Michele Ricci, dove ha avuto la possibilità di apprendere le prime, fondamentali, regole dell’alta cucina.

Dopo un po’ di esperienza al Carducci ha seguito lo chef Ciotti per la nuova apertura del ristorante Urbino dei Laghi a Urbino, dove gli è stata affidata la sezione degli antipasti, grazie alla quale ha avuto la possibilità di crescere ulteriormente.

Partecipa intanto a “Chef sotto le stelle” presso l’antica corte Pallavicina a Fontanellato, in provincia di Parma, dove ha la possibilità di conoscere importanti chef.

image-4

Uno dei suoi piatti: Triglia panata con polvere di peperone rosso

Con il passare del tempo decide di partire per l’estero e va a Londra, dove fin da subito inizia a lavorare allo Zafferano Restaurant, uno dei ristoranti più rinomati di Londra, dove si occupa prima degli antipasti, poi della griglia, infine dei primi.

Dopo un anno collabora con lo chef Massimiliano Blasone per l’apertura del ristorante One Kensington, a Kensington High Street. Qui per cinque mesi si occupa dei primi, poi va a lavorare al Cecconi’s Restaurant dove, per circa un anno, gestisce la sezione degli antipasti.

image-3

Uno dei suoi piatti: Pacchetti cotti nel vino francolino

Nel febbraio del 2015 gli arriva la notizia di essere stato selezionato per partecipare al concorso a livello nazionale “Chef emergente 2015”, organizzato da Luigi Cremona, che si è svolto tra la fine di maggio e i primi di giugno a Napoli, al Circolo Canottieri. Non è arrivato in finale, ma per lui è stata comunque un’esperienza importante di crescita e di confronto con i suoi colleghi.

image

Dopo il concorso decide di ripartire e, da circa quattro mesi, lavora al ristorante Gusto di Ginevra, che si trova all’interno dello Swissotel Metropole, nei pressi del lago, con lo chef Philippe Pourias e il sous chef Davide Esercito, “qui piano piano sto crescendo veramente, ho sempre più stimoli e idee, ma soprattutto tanta voglia di fare”.

Nonostante continui a ricevere diverse offerte, al momento preferisce continuare a lavorare a Ginevra. “Sono ancora agli inizi, ma ho obiettivi ben fissati. Mi piacerebbe, tra qualche anno, frequentare una scuola di alta cucina e continuare la mia carriera in ristoranti prestigiosi. Un giorno vorrei essere un grande chef e aprire un mio ristorante, ma so che per arrivare a costruire qualcosa di veramente straordinario ci vorrà tanto impegno, idee, sacrificio, duro lavoro e tanta voglia di fare”.

Non conosco personalmente Giovanni, ma sono certa che sta percorrendo la giusta strada verso la buona cucina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *