Cibo nostrum, tutto pronto per la quinta edizione

MANIFESTO CIBO NOSTRUM

È tutto pronto per la quinta edizione di Cibo Nostrum, l’evento ideato e organizzato dallo chef Seby Sorbello, presidente dei Cuochi Etnei, che quest’anno si svolgerà il 22, 23 e 24 maggio tra Zafferana Etnea e Taormina.

Sarà la grande festa della gastronomia d’eccellenza italiana, alla quale parteciperanno oltre 100 chef provenienti da tutta la penisola.

Numerosi i partners organizzativi: Associazione Provinciale Cuochi Etnei, Federazione Italiana Cuochi, Unione Regionale Cuochi Siciliani, Chic Chef, Le Soste di Ulisse, Con.pa.it. (Confederazione Pasticceri Italiani), Blu Lab Academy, F.i.s. (Fondazione italiana sommelier), Associazione Italiana Celiachia Sicilia, Associazione Albergatori Taormina, Associazione Imprenditori per Taormina.

Ricchissimo di eventi  il programma:

Domenica 22 maggio nel centro storico di Zafferana, dopo la registrazione dei partecipanti all’Esperia Palace Hotel, ci sarà l’aperitivo di benvenuto con tutti i cuochi in divisa. Alle 20,00 all’Esperia si svolgerà la cena a cura del gruppo di Chef “Tutti con la Coppola”, Sicilian Chefs & Friends, guidato dallo chef  siciliano Simone Strano, di Palazzo Montemartini a Roma.

Lunedì 23 maggio a Taormina si svolgerà “Taormina Cooking Fest – Omaggio ad Aurelio Bucini”, durante il quale dalle 11,00 alle 13,00 si svolgeranno i laboratori gastronomici, dedicati quest’anno al pesce azzurro, al suo utilizzo nella cucina italiana e alla sua valorizzazione dal punto di vista commerciale.

Lungo il corso principale della città si esibiranno dal vivo gli oltre 100 chef, che proporranno l’alta cucina del proprio territorio.

Il ricavato dell’appuntamento di Taormina sarà devoluto in beneficenza a favore della Fondazione LIMPE-DISMOV ONLUS, che finanzierà la ricerca sulla Malattia di Parkinson in Italia.

Alle 17,00 è previsto il rientro a Zafferana dove, sempre all’Esperia Palace Hotel, si svolgerà la cena “N.I.C. in Tour”, durante la quale la Nazionale Italiana Cuochi presenterà il menu delle Olimpiadi di Erfurt, in Germania.

Alle ore 21,30, invece, nei giardini del Naxos Beach Atahotel di Giardini Naxos avrà inizio “La Festa degli Chef”, riservata ai cuochi ed ai collaboratori di Taormina Cooking Fest, con l’esibizione musicale del gruppo “Vulkanica”.

Martedì 24 maggio a partire dalle 10,00 all’Esperia di Zafferana si svolgerà  un aggiornamento a km zero con il Maestro Fabio Tacchella, riservato ai soci della Federazione Italiana Cuochi. Alle ore 13,00 il pranzo sul tema: “I Sentieri dell’Etna” darà un grande, caloroso “arrivederci” a tutti i partecipanti alla prossima edizione 2017 di Cibo Nostrum.

Presentato dai giornalisti e gastrosofi Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini, l’evento vedrà la partecipazione di grandi firme del giornalismo enogastronomico italiano, come Marco Mangiarotti, già vicedirettore e critico de Il Giorno, Luigi Cremona, critico gastronomico di Touring Club Italiano, Gioacchino Bonsignore, direttore di Tg5 Gusto di Canale 5, Alberto Lupini e Clara Mennella, rispettivamente direttore e vicedirettore di Italia a Tavola, Corrado Gentile, di RDS, Fabrizio Barbagli, direttore de I Grandi Vini, Piero Rotolo, direttore di EgNews Olio, Vino e Peperoncino, Roberta Capanni, de La Nazione, Sandra Longinotti, de La Repubblica, Barbara Giglioli, de Il Fatto Quotidiano, Elisabetta Canoro, di Panorama TV, Fabrizio Carrera, direttore di Cronache di Gusto e tanti altri giornalisti.

Cibo Nostrum avrà come partner radiofoniche Radio Catania con “Soul Salad”, programma condotto da Francesco Seminara, e Radio Show Italia con Paola Galisai, ormai da anni partner di Federazione Italiana Cuochi.

Grande la soddisfazione degli organizzatori: Seby Sorbello, in qualità di presidente dei Cuochi Etnei e di presidente nazionale di F.i.c. Promotion; Pietro D’Agostino, Chef Patron del ristorante “La Capinera” a Taormina, tra i più prestigiosi rappresentanti di Chic Chef e i tanti patrners e rappresentanti delle associazioni che stanno contribuendo a dare vita a questa nuova edizione di Cibo Nostrum.

Cibo Nostrum avrà il pieno rispetto dell’ambiente e del territorio. Partners e fornitori sono, infatti, in linea con le politiche ecologiche più all’avanguardia e con la salvaguardia dell’ambiente. “Perché il territorio che abbracceremo e coinvolgeremo piacevolmente – conclude Seby Sorbello – è patrimonio di tutti e come tale va difeso e valorizzato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *